mercoledì 9 aprile 2014

A new view on London-town

Here I am, again! My goodness, one month is gone so quickly and I have been so busy I have forgotten to appear in my blog.


I hope you are all feeling well, now that spring is arrived.
I have had a lot of things to do for my new hole, but now I am settled and happy and ready to explore new corners of London.
The pictures in this post are taken from the Royal Observatory in the middle of Greenwich Park.
There's an amazing view from there, it's really breathtaking. You can see the O2 Arena, Canary Wharf buildings and loose yourself until the City, the Shard and, in the brightest days the London Eye also.
It seems to be the perfect way to welcome the warm months coming with London in your pocket!


E' passato un mese e sono stato così occupato con la mia nuova tana che mi sono dimenticato di apparire nel mio blog!
Spero stiate tutti bene ora che è arrivata anche la primavera. Io ho avuto davvero tanto da fare, ma ora sono sistemato, felice e pronto a godermi nuovi angoli di Londra!
le foto di questo post sono state scattate al Royal Observatory in pieno Greenwich Park.


C'è una vista fantastica da là, da togliere il fiato, si può vedere la O2 Arena, i palazzi di Canary Wharf e perdersi fino alla City, lo Shard e nei giorni più limpidi anche il London Eye.
Mi sembra il modo migliore per dare il benvenuto ai mesi più caldi, con Londra in tasca!



mercoledì 12 marzo 2014

Let's meet Paddington!

Today is one of those days when you stop and think.
I see new spaces around me, in the hole and all around and it seems to be a new city. I feel a little lost.
Well... it's not the same sensation of the first time here when every corner had to be discovered, and that feeling still comes out every time I hear the voice on the bus giving informations, that reminds me the first bus I took once jumped down from the airplane, with hopes and fears going on. No, but it's all new indeed and suddenly, the previous 2 years look like a far away dream...
So I walked on my short legs and went to Paddington Station to visit Paddington Bear's Statue.
This was the bear who could perfectly understand me today.
I think I have already mentioned about glorious Paddington Bear, who was found at the station, after a long long trip from Peru, adopted by a British family, facing a lot of adventures with a passion for jam.
He is still one of the favourite bears for British children and adults, several generations have grown up reading his stories.
It feels comfortable, I mean it's like having a big brother bear looking after me, little Teddy. 
Thank you Paddington.


Oggi è uno di quei giorni in cui ci si ferma a pensare.
Vedo nuovi spazi intorno a me, nella tana e vicino e sembra quasi una nuova città. Mi sento quasi un po' perso.
Insomma... non è la stessa sensazione della prima volta quando ogni angolo andava scoperto, che riaffiora anche adesso ogni volta che sento la voce sul bus che fornisce informazioni, che mi ricorda il primo bus preso appena saltato giù dall'aereo, con tutte le speranze e le paure del caso. No, ma è comunque tutto nuovo e improvvisamente i 2 anni precedenti sembrano un sogno lontano...
Così mi sono incamminato sulle mie zampette e sono andato alla stazione di Paddington a visitare la statua dell'orso Paddington.
Era l'orso che più di tutti poteva capirmi oggi.
Credo di avere già menzionato il glorioso Orso Paddington, trovato alla stazione dopo un lungo viaggio dal Perù, adottato da una famiglia inglese, pronto ad affrontare mille avventure con la passione per la marmellata.
E' ancora uno dei personaggi preferiti di inglesi adulti e piccini, tante generazioni sono cresciute con lui.
E' quasi rassicurante, voglio dire, è come avere un grande fratello orso che si preoccupa per me, piccolo Teddy. Grazie Paddington.

domenica 9 marzo 2014

Time flies... and so do I! Emirates Greenwich Peninsula Terminal




Time flies away... I have been spending the last month wondering where I would have found a new hole, how it would have been and now here we are, with a new life in a new part of this magic, wonderful city.
ready to catch the cable!
I am really happy, everything is fixed, the house-move, new spaces and new bear-friends.
I had to celebrate somehow, and thinking at time going so fast, changes happening straight away in life I have thought the best way was to fly as well, with the Emirates Cable at Greenwich Peninsula!
It's an amazing adventure!
You can go with your Oyster or book the ticket and a whole 360°
experience.
You will reach the other side of the Thames enjoying one of the most breathtaking views on London, from the O2 to Canary Wharf's buildings to the City and the Shard.
It.was such a lovely, sunny day that all seemed to shine and sparkle under the sunlight.
On the other side the Thames flood barrier, so precious in the past month!

Thames barrier
You can find a lot of informations here: http://www.visitlondon.com/traveller-information/place/25549367-emirates-air-line



Il tempo vola... ho passato il mese scorso a chiedermi dove avrei trovato una nuova tana, come sarebbe stata e adesso eccoci qui, con una nuova vita in una nuova parte di questa magnifica città.
Sono davvero felice, tutto è a posto adesso, il trasferimento, nuovi spazi in cui muoversi, nuovi simpaticissimi orsetti con cui fare amicizia.
Bisognava proprio festeggiare, così pensando al tempo che va così veloce e ai cambiamenti che la vita ci fa a sorpresa ho pensato che il modo migliore fosse di volare a mia volta, con la Emirates Greenwich Peninsula Air Line! E' un'avventura incredibile!
Ci si può salire con la Oyster oppure prenotare il biglietto per un'esperienza completa.
Raggiungerete l'altra sponda del Tamigi godendovi uno dei panorami più mozzafiato di Londra, dalla O2 ai grattacieli di Canary Wharf alla City allo Shard.
Era una giornata così piacevole e soleggiata che la città sembrava splendere.

Voltando lo sguardo dall'altra parte invece sono visibili le barriere che regolano il livello del fiume, così utili il mese scorso a limitare la piena!
Potete trovare un sacco di altre informazioni qui: http://www.visitlondon.com/traveller-information/place/25549367-emirates-air-line

venerdì 28 febbraio 2014

Something we won't forget...

These are our last days in our small hole and Teddy seems to be a little sad and melancholic in front of a rainy/sunny sunset. A lot of nice and cute friends-bear have greeted us in such a lovely way it will be impossible to forget them.
House-moving is always a big passage, of memories and hopes, sadness and curiosity.
What will come next is a surprise.



We won't forget that night of the Olympic Games opening ceremony, when even from the opposite side of the city, the magnificent fireworks were able to light up the sky. My new British life was just starting and so many things have gone by meanwhile...

We won't forget the candles on the cake of the birthdays spent here.

We won't forget the moon from the window, sometimes mysteriously hidden by the clouds, sometimes so bright to keep us awaken.

 
We won't forget a lot of dreams watching Heathrow planes coming and going, full of life arriving and departing. The same planes that seem to sleep at night on the quiet terminals before starting to reach the globe in the early morning.

We won't forget our last minute Christmas shopping in Hounslow, that sunny morning of Dec, 25th, as we found a couple of decorations to make our Christmas colorful and sweet after brother, daddy and mommy bear had spent a whole day on a boat in the middle of the Channel hurricane. It's all well that ends well.

We won't forget our small world, where everything has been so inspiring and romantic, just with a window looking at the sky.



Questi sono gli ultimi giorni nel nostro nido e Teddy sembra un po' triste e malinconico mentre osserva un tramonto piovoso ma luminoso. Tanti amici orsetti ci hanno salutato così affettuosamente che sarà impossibile dimenticarli.
Cambiare casa è sempre un passaggio importante, fatto di ricordi e speranze, tristezza e curiosità.
Ciò che verrà dopo sarà una sorpresa.

Non dimenticheremo la notte dell'apertura dei Giochi Olimpici, quando sebbene dal lato opposto della città, il cielo tutto si illuminò per la potenza dei fuochi d'artificio. La mia nuova vita inglese stava iniziando e sono successe tante cose nel frattempo...

Non dimenticheremo le candele sulle torte dei compleanni passati qui.

Non dimenticheremo la luna dall'abbaino, a volte nascosta misteriosamente dalle nuvole, a volte così luminosa da tenerci svegli.

Non dimenticheremo i sogni fatti nell'osservare gli aerei di Heathrow andare e venire, carichi di vita che arrivava o partiva. Gli stessi aeroplani che sembravano addormentarsi nei terminals silenziosi di notte, per poi raggiungere il globo di prima mattina.

Non dimenticheremo il nostro shopping last-minute quella soleggiata mattina di Natale, per trovare un paio di decorazioni per colorare la nostra festa dopo che fratellino, papà e mamma orso erano rimasti per un giorno intero su una nave in mezzo alla tempesta nella Manica. Tutto è bene quel che finisce bene.

Non dimenticheremo questo nostro piccolo mondo, così romantico e pieno di ispirazione, grazie ad un abbaino aperto sul cielo.





giovedì 20 febbraio 2014

Sunny bright Southbank voice.

We are experiencing a difficult rainy winter. But then a sunny precious day pops up and everything seems to be easier. 


That's the perfect moment to go and wander in Southbank: it is so inspiring and relaxing among tourists and people going home from work, under the London Eye turning in the sky, between wall graffiti and the river, the atmosphere is vibrant and you wish you could fix that moment as long as possible.


If you sit on one of the benches around the big wheel, maybe you will be gifted with the lovely sound of a guitar played by a blond girl. She will be kissed by the sun and will put the cherry on your day with her crystal clear voice: she is Charlotte Campbell, her name flies away on the leaflets that the wind picks up from the case and it's all simply delightful. Just listen:



E' un inverno difficile e piovoso. Ma poi spunta una giornata di sole e tutto sembra più facile. 


Quello è il momento perfetto per andare a passeggiare a Southbank: è così riposante e pieno di ispirazione quel luogo tra turisti e passanti che tornano dal lavoro, sotto il London Eye che gira nel cielo, tra i graffiti e il fiume, l'atmosfera è vibrante e vorresti solo poter fermare quel momento e fissarlo il più a lungo possibile.


A sedersi su una delle panchine vicino alla grande ruota, potreste essere premiati con il dolce suono di una chitarra suonata da una ragazza bionda. La vedrete baciata dal sole e metterà la ciliegina sulla vostra giornata con la sua voce cristallina: lei è Charlotte Campbell, il suo nome vola via sui volantini che il vento solleva dalla custodia ed è tutto piacevolissimo. Basta ascoltare:








lunedì 17 febbraio 2014

Sea Life: London Aquarium

Sea Turtle
Shark
London is more than fish & chips: so I decided to go and see where the fish comes from. 
I spent a fantastic time at the London Aquarium! A real sea life centre where you can meet fishes from all over the world, from Atlantic to Pacific to Indian Ocean, Caribbean Sea and, of course British and European.







Jellyfish
I had the time of my life meeting so many new friends, from the scaring sharks to the friendly turtles, the rays and the lobsters, the clownfish (but everybody called him Nemo!) and the amazing jellyfish and tropical fish and so on.
I would have liked to swim with them (and I tried also.. as you can see) and, as a bear, I was good enough not to eat any of them!
Coral
My favourite? Well, there is one I found really curious: the Garibaldi fish! He comes from South American Seas and it looks like the red shirt Garibaldi was famous for, really original!
tropical fish
Anyway, there were so many different types of fish in those blue and deep waters... all of you can find a loved one! And you can also support specific campaigns to save or help these precious animals.
More informations here: http://www.visitsealife.com/london/

Londra è molto più di fish & chips: così ho deciso di andare a vedere da dove viene il pesce appunto.
Ho passato momenti bellissimi al London Aquarium! Un vero centro di vita marina dove si possono incontrare pesci da tutto il mondo, dall'Atlantico al Pacifico all'Oceano Indiano, ai Caraibi e naturalmente i mari britannici ed europei.
Mi sono divertito un sacco e ho incontrato tantissimi nuovi amici, dagli squali paurosi alle tartarughe marine più amichevoli, le razze e gli astici, il pesce pagliaccio (ma tutti lo chiamavano Nemo!) le meduse i pesci tropicali e così via.
Clown Fish
Mi sarebbe piaciuto nuotare con loro (e ci ho anche provato... come potete vedere) e, da orso, sono stato buono e non me ne sono mangiato neanche uno!
Il mio preferito? Beh, ne ho trovato uno davvero curioso: il pesce Garibaldi! Viene dai mari dell'America del Sud e sembra la giubba per cui Garibaldi era conosciuto, molto originale!
Ad ogni modo, ci sono così tante specie diverse tra quelle profonde acque blu... ognuno può trovare il proprio prediletto! E potete anche supportare campagne specifiche per la protezione e salvaguardia di alcuni di questi preziosi animali
Altre informazioni qui: http://www.visitsealife.com/london/

giovedì 13 febbraio 2014

Valentine's day idea: I love London Eye

Hi guys! Look at me! I'm a very very brave bear! I took a ride on the London Eye from a special point: please, NEVER do the same! Anyway they won't allow you. 


It is really unacceptable to write a blog about my London experiences without the EDF Energy London Eye yet, so here I am. 

The wheel has been built between 1998 and 2000 under new sustainability objectives, with the aim to reduce CO2 emissions for a vision of a low carbon future.
The tour takes more or less 30 minutes and you can admire one of the most impressive views of the city, from Wembley to Canary Wharf, through the most important buildings.
There are a lot of different tours that you can choose following your needs: with Valentine's Day approaching you can enjoy the "Language of Love" program, but you can also book a capsule for private events and so on: have a look on the website to discover the endless variety to enjoy this fantastic attraction with ticket prices and opening times 
Once up there you feel like having London in your pocket and that's amazing!
 

Amici guardate come sono coraggioso! Mi sono fatto un giro sul London Eye da una postazione molto molto speciale: mi raccomando, NON azzardatevi a fare lo stesso e comunque non ve lo permetteranno.

Era davvero inaccettabile che tenessi un blog sulle mie esperienze a Londra senza avere ancora citato EDF Energy London Eye, quindi eccomi qui.
La ruota è stata costruita tra il 1998 e il 2000 sotto nuovi obiettivi di sostenibilità, con il proposito di ridurre le emissioni di CO2.
Il tour prende circa 30 minuti e si può ammirare une delle più impressionanti viste sulla città, da Wembley a Canary Wharf attraverso i palazzi più importanti.
Ci sono differenti tour a scelta e a seconda delle vostre esigenze: ad esempio con S. Valentino alle porte potete gustarvi il programma "The Language of Love" ma potete anche prenotare una capsula per eventi privati e così via: date un'occhiata al sito per scoprire l'infinita varietà di godersi questa fantastica attrazione con i costi dei biglietti e gli orari di apertura 
Una volta su vi sembrerà di avere Londra in tasca!